Ricercatore e formatore internazionale di una coscienza terrestre, cittadino del mondo, educatore internazionale, anarchico moderno, resistente a tutte le forme di manipolazioni e pressioni ideologiche, difensore dei diritti dell’uomo e della pace, di una pace “creativa e permanente”.

Analista politico, Ettore è stato un attivista non violento grazie al potere esercitato dai suoi scritti e dal suo pensiero. Si è sempre battuto contro la mediocrità, il riformismo, la sottomissione. Ci ha salutato chiedendoci di lavorare, non solo di riflettere ma anche di agire.

Gloria Ramirez, Cattedra per i Diritti Umani, Univervità Autonoma di Messico

Ettore Gelpi (Milano, 1933 – Parigi, 2002) ha lavorato per molti anni come responsabile delle politiche dell’educazione, dell’educazione e della formazione permanente in varie organizzazioni internazionali come l’UNESCO, il Consiglio d’Europa, l’OCSE, la Comunità Europea.

E’ stato presidente del Comitato scientifico della Fondazione ECAP-CGIL e della Fédération internationale des CEMEA (Centres d’entraînement aux méthodes d’éducation active).

E’ stato professore invitato in numerose università nel mondo intero (Paris I Sorbonne, Kyoto, João Pessoa, Firenze, Barcellona, Messico). Le sue opere sono state tradotte in oltre venti lingue.

Nel 2002 ha ricevuto il Premio Kameoka per l’educazione permanente attribuito dall’Università di Kyoto.

Su Ettore

Nuovi paradigmi sono necessari: in ricordo di Ettore Gelpi

Fra le opere di Ettore Gelpi:

  1. Storia dell’educazione, Milano 1967,
  2. Lifelong education, Manchester 1979,
  3. Lazer e educação permanente, São Paulo 1983,
  4. Lifelong Education and International Relations, London, 1985,
  5. Un mecano international, Paris 1987,
  6. Identité de l’éducation permanente, Tokyo 1988,
  7. Educación permanente, Madrid 1990, Buenos Aires 1991,
  8. Conscience terrienne, recherche et formation, Florence 1992,
  9. Trabajo, educación y cultura, Murcia 1995,
  10. Savoir et redécouvrir, Rennes 1995,
  11. Identidades, conflictos y educación de adultos, Rennes 1997,
  12. Travail: utopie au quotidien, l’Harmattan 2000,
  13. Travail et mondialisation. Regards du Nord et du Sud, L’Harmattan, 2003,
  14. Trabajo y mundialización, Valencia, Edicions del CREC, 2003.